Versamento illecito di rifiuti in un comune calabrese, una denuncia.

Nel comune di Rocca di Neto (Crotone) i carabinieri forestali hanno denunciato il titolare di una attività produttiva per la violazione della normativa ambientale.

Infatti, dopo varie indagini effettuate nella zona, i carabinieri hanno infatti accertato la presenza di acque maleodoranti sversate in un canale di scolo a causa della rottura di una condotta.

Sul posto anche l’Arpacal, che approfondendo l’accaduto, è riuscita tramite il condotto a risalire all’azienda da cui provenivano le acque reflue.

Da accertamenti successivi emerge poi che non solo il depuratore era fuori uso da parecchio tempo, ma che l’autorizzazione allo scarico della attività produttiva era scaduta da più di dieci anni.

Lorenzo Arcorace

Redazione

Lascia un commento