Mattarella firma il decreto sulla legittima difesa, ora si aspetta l’approvazione della camera

Il presidente della Repubblica ci ha pensato su, poi ha firmato il decreto sulla legittima difesa. Aggiunge qualche osservazione, e si vedrà cosa ne penseranno le camere.

Che dice, il decreto, in sintesi?

– La difesa è sempre legittima, senza discussioni capziose per vedere se il ladro aveva o meno intenzione di uccidere;
– chi entra illecitamente in casa, si espone a tutti i rischi, e peggio per lui;
– si può fare uso di armi legittimamente detenute, o di qualsiasi altro mezzo: le case sono zeppe di oggetti che possono diventare armi improprie;
– secondo Matterella, bisogna vedere se l’assalito è o meno turbato;
– chi, entrato in casa, viene colpito in qualsiasi modo non può mai invocare il ridicolo risarcimento danni, come è successo.

Bene. Però andiamoci cauti. È lo Stato che deve difendere i cittadini, e solo in casi estremi i cittadini si devono difendere da soli.

Alessandro Zurzolo

Redazione

Lascia un commento