Catanzaro – Direttore postale si appropria dei beni dei clienti, per una somma di circa 130mila euro

(CATANZARO) – La Guardia di Finanza e la Polizia del Commissariato di Lamezia Terme, diretti dal procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Curcio, e dal sostituto procuratore, Marta Agostini, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un Riccardo Cristiano, 41 anni, residente nel comune di Cleto in provincia di Cosenza ma esercente la propria attività lavorativa del comune di Decollatura.

In sostanza, le indagini hanno evidenziato delle ipotesi di truffa e peculato attraverso l’accertamento dell’esistenza «di un complesso sistema fraudolento che di fatto ha permesso al soggetto indagato, direttore dell’ufficio postale di decollatura, di appropriarsi fraudeolentemente del denaro di più clienti dell’ufficio postale stesso per un totale di 132.200 euro».

Le risultanze investigative hanno consentito al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lamezia Terme, Rossella Prignani, di emettere un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nonché del sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta di 132.200 euro nei confronti di Cristian, attuale direttore di Poste italiane filiale di Decollatura.

Alessandro Zurzolo

Redazione

Lascia un commento